Previsioni GBP/USD: Probabile calo della Sterlina

|

La sterlina britannica ha registrato un rally importante nella sessione di negoziazione di venerdì, quando ha raggiunto l’area di consolidamento precedente. Quest’area è compresa tra il livello degli 1,21 GBP e il livello degli 1,22 GBP. Continueremo a vedere venditori in questa zona generale, per questo motivo non mi sorprende affatto vedere che a fine giornata il mercato abbia rinunciato ad alcuni dei guadagni. In questo mercato agisco cercando di scambiare rally a breve termine, poiché la sterlina britannica continua a causare buone opportunità di vendita. Permane la confusione attorno alla Brexit, e gli incontri che si avranno durante il fine settimana potrebbero ridarci una certa quantità di volatilità.

A causa degli incontri e ovviamente del fine settimana in generale, credo appunto assisteremo ad una leggera dose di volatilità, anche se a questo punto appare ovvio che ci troviamo in una tendenza al ribasso che non penso cambierà. Anche se nel fine settimana ottenessimo delle buone news, anticiperei che la media mobile esponenziale a 50 giorni raffigurata sul grafico in rosso dovrebbe rappresentare un grosso problema. A parità di condizioni, molto probabilmente il dollaro statunitense continuerà comunque ad attirare l’attenzione, vista la gran quantità di domanda per il mercato del Tesoro. In ultima analisi questo mercato non solo è negativo a causa della Brexit, ma anche a causa della grande ondata di preoccupazioni per la crescita globale che ovviamente sembra molto negativa.

Con tutti questi elementi in gioco, non vedo alcun motivo per trovarmi acquirente, anche nel caso in cui ottenessimo un buon gap al rialzo. In tutta onestà, l’unica cosa che mi farebbe acquistare la sterlina britannica sarebbe un improvviso accordo tra il Regno Unito e l’UE,che però non accadrà a breve, per cui a questo punto qualsiasi rally rappresenterà una bella opportunità per andare short. Anche se venerdì abbiamo stampato una candela impressionante, non ci darei troppo peso perché è stata appunto registrata prima del fine settimana.

Al ribasso, vedo il livello degli 1,20 offrire un supporto significativo, ma penso che col tempo scenderemo lì sotto. Una volta fatto, si apre l’idea di passare agli 1,18 e probabilmente al livello successivo degli 1,15. Ci stiamo avvicinando alla scadenza del 31 ottobre, quando il Regno Unito lascerà l’Unione europea, quindi a questo punto le cose stanno per diventare molto interessanti.

Segnali Forex GBP/USD

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.