Previsione mensile EUR/USD - Ottobre 2019 – 29 settembre 2019

|

L'Euro è sceso di nuovo durante il mese di settembre, ora ci troviamo fermamente al di sotto del livello di 1,10. Se riusciamo a fare un nuovo minimo nuovo, il che significa rompere al di sotto del livello 1,09, allora la coppia è destinata a scendere molto più in basso. C'è un gap al di sotto che è più vicino al livello 1,07 che deve ancora essere colmato, e queste potrebbero essere le mosse che stiamo cercando di fare.

Se dovessimo superare il livello di 1,10, è molto probabile che ci sarà molta resistenza sopra. In realtà, non ho necessariamente uno scenario in cui una volontà di iniziare a comprare questa coppia da una mossa a lungo termine in quanto è stata così negativa per così tanto tempo. Si può vedere che nel complesso c'è stata una riduzione lenta, e penso che probabilmente continuerà ad esserci. I rally a questo punto offrono opportunità di vendita sugli stoppini lunghi al rialzo, in quanto mostrerebbe un fallimento nel ribaltare le cose.

L'Unione europea in procinto di recessione continuerà a lavorare contro il valore dell'euro, per non parlare del fatto che la forza dei mercati del Tesoro degli Stati Uniti dovrebbe continuare questo movimento verso il basso man mano che si ottiene il rendimento negli Stati Uniti, e probabilmente troverà tassi negativi nell'Unione europea. In poche parole, il denaro viene trattato meglio negli Stati Uniti che in Europa.

Ora che siamo significativamente al di sotto del livello di ritracciamento di Fibonacci del 61,8%, in genere comincio a cercare il livello di ritracciamento di Fibonacci al 100% che è più vicino al livello 1.04. Certo, questa è una previsioe a lungo termine, e potremmo parlare di una mossa che negli ultimi mesi, se non di un paio d'anni alla velocità con cui questa coppia si muove. Non ho interesse ad acquistare questa coppia fino a quando non supereremo il livello 1.12, e anche allora sarei ancora un pò cauto su come si muove il mercato. Se dovessimo scoppiare laggiù, allora dovremmo dare un'occhiata seria ai fondamenti sottostanti, ma in questo momento sembra ancora molto negativo in questa coppia e non è cambiato molto. È un rallentamento lento e doloroso, e con la Banca centrale europea che ora sta cercando di allentare ulteriormente la politica monetaria, ha senso che continuiamo più o meno allo stesso modo.

EUR/USD

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.