Previsioni EUR/USD: Prosegue l'instabiltà nell'Euro

|

L'Euro ha oscillato avanti e indietro durante la sessione di negoziazione di giovedì, inizialmente cercando di raccogliere i guadagni, ma restituendone la maggior parte, formando una candela dall'aspetto molto brutto. Troviamo molta resistenza sopra alla media mobile esponenziale a 50 giorni segnata in rosso, e ovviamente a causa della stella cadente risalente ad un paio di giorni fa. I segni di esaurimento continuano ad essere un fattore scatenante per la vendita, per cui lo svanimento dei rally a breve termine ha più senso.

Se scendiamo sotto al livello degli 1,10 EUR probabilmente andremo di nuovo verso i minimi, per poi scendervi al di sotto; il mercato si situa attualmente sotto al livello di ritracciamento di Fibonacci del 61,8% e ciò significa che in genere si guarderà al livello di ritracciamento di Fibonacci del 100% che si trova in prossimità della soglia degli 1,05. Entrambe le principali medie mobili che seguo, la media mobile esponenziale a 50 giorni e la media mobile esponenziale  a 200 giorni disegnata in nero, sono ben distribuite e decisamente più ribassiste. Ricordate, si tratta di una tendenza a lungo termine da qualche tempo molto negativa e in sostanza le cose non sono cambiate . In effetti, ci vorrebbe molto in termini di cambiamento per invertire quella tendenza generale, forse potrei convincermene ad una chiusura sopra alla media mobile esponenziale  a 200 giorni.

Sulla base degli studi sul ritracciamento di Fibonacci, potremmo scendere fino alla regione degli 1,04. In altre parole, abbiamo ancora molta strada da fare, ma tenete presente che questo mercato tende ad essere molto instabile e incerto, quindi la mossa potrebbe anche richiedere un buon anno. L'Unione europea sta entrando in una fase di recessione e mentre la Federal Reserve ha appena tagliato i tassi e probabilmente lo farà ancora in futuro, ma vero anche che è ancora possibile ottenere rendimenti nei mercati del Tesoro degli Stati Uniti perché in gran parte nell'Unione europea non è possibile farli . Il denaro va dove viene trattato meglio, e in questo momento viene trattato meglio negli Stati Uniti che nell'UE. Dobbiamo anche preoccuparci della Brexit, perché nessuno sa come andrà a finire, e anche questa getta un'ombra in tutto il continente. A parità di condizioni, andando avanti continuerò a svanire i rally sui grafici a breve termine, semplicemente replicando il ciclo di volta in volta. Non mantengo comunque una posizione a lungo termine in una direzione o nell'altra.

Previsioni EUR/USD

Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.