Previsioni Forex: Le Coppie da Seguire Questa Settimana – 29 marzo 2020

Adam Lemon

La differenza tra successo e fallimento nel trading Forex dipende più probabilmente dalle coppie di valute scelte per le negoziazioni settimanali, piuttosto che dagli esatti metodi di trading utilizzati per determinare le entrate e le uscite dagli scambi. Ogni settimana analizzerò fondamentali, clima economico e posizioni tecniche al fine di determinare quali coppie di valute hanno una maggiori probabilità di produrre opportunità di trading più semplici e redditizie nel corso della settimana successiva. In alcuni casi, verrà seguito l’andamento della tendenza, in altri, verranno scambiati i livelli di supporto e resistenza in mercati più ampi.

Quadro generale 29 marzo 2020

Nel mio precedente articolo della scorsa settimana, avevo previsto che le migliori negoziazioni sarebbero state probabilmente short per l'indice S&P 500, petrolio greggio WTI e per la coppia di valute EUR/USD. Durante la settimana, l'indice S&P 500 è aumentato in valore dell'11,05%, il greggio WTI è sceso del 6,84% e la coppia di valute EUR/USD è aumentata del 4,06%, quindi la perdita media qui è stata del 2,76%.

Il mercato Forex della scorsa settimana ha visto il più forte aumento del valore relativo del dollaro USA e il calo più forte del valore relativo del dollaro australiano.

Analisi fondamentale e sentimento del mercato

Il mondo non sta finendo, ma stiamo vivendo un momento straordinario di crisi sanitaria globale, questa situazione non è stata vista in cento anni. C'è molta paura e panico, ma è importante ricordare che le prove dimostrano che la stragrande maggioranza delle persone starà bene.

In tempi come questi, è estremamente difficile fare previsioni di mercato a brevissimo termine, poiché la crisi può cambiare attenzione giorno per giorno, influenzando fortemente il sentimento e i movimenti del mercato. Tuttavia, le previsioni a medio termine sono più facili da fare in quanto alti livelli di volatilità tendono ad accompagnare il movimento dei prezzi.

Abbiamo visto l'epicentro della pandemia globale trasferirsi in Europa e negli Stati Uniti, con nuove infezioni confermate e morti in aumento esponenziale in Catalogna, New York, Parigi e Londra.

Tutti i mercati azionari sono ora in mercati orso tecnici (calo di oltre il 20% dal picco). Tuttavia, molti mercati, in particolare gli Stati Uniti, hanno registrato solidi recuperi questa settimana. Il mercato azionario statunitense è stato potenziato da un pacchetto di stimoli di emergenza da  2.200 miliardi di dollari, ma questo ha indebolito il dollaro in quanto sta effettivamente stampando molta nuova valuta e svalutandola. Tuttavia, questo sarà probabilmente un falso rally, poiché i dati suggeriscono che il bilancio delle vittime quotidiano continuerà a crescere esponenzialmente negli Stati Uniti, mentre gran parte della popolazione, degli esperti e dei politici rimangono in uno stato di negazione riguardo alla gravità della crisi.

È chiaro che questa crisi imporrà severe restrizioni economiche in tutti i paesi colpiti che dovranno durare per diverse settimane o addirittura mesi. L'unico dato è che i mercati azionari e il PIL in genere subiranno gravi colpi, con Goldman Sachs che ora prevede un calo del 24% del PIL degli Stati Uniti. Abbiamo già visto riduzioni dei tassi di emergenza in diversi paesi e potrebbero essercene ancora di più. Il crollo del mercato azionario che stiamo assistendo è paragonabile al 2008 e persino al 1929 finora. In effetti, la velocità del calo iniziale del 20% dal prezzo elevato di tutti i tempi ha richiesto solo 15 giorni di mercato, rispetto ai 30 giorni del 1929.

Sembra chiaro che vedremo un livello continuo di elevata volatilità del mercato. I prezzi dipenderanno probabilmente da come gli Stati Uniti e le nazioni europee faranno fronte alla diffusione del virus e se ci saranno segni di contenimento riuscito come sembra aver visto in Cina, Corea del Sud, Singapore e Hong Kong. Ci sono alcune buone notizie: il tasso di aumento delle nuove infezioni confermate è rallentato in Italia. Va ricordato che i decessi tendono a registrare nuove infezioni entro circa 3 settimane.

Annuncio
Forti oscillazioni del dollaro fanno scambi altamente redditizi
Fai la tua mossa ora!

Analisi tecnica

Indice del dollaro USA

Il grafico dei prezzi settimanali sotto mostra la scorsa settimana una candela ribassista molto grande che si è chiusa molto vicino al minimo della sua gamma. Ha fatto un forte movimento di controtendenza dopo aver raggiunto un nuovo prezzo elevato di 17 anni la scorsa settimana con una volatilità estremamente elevata. Questo è in realtà un segnale rialzista, poiché è probabile che si verifichi un rimbalzo nella direzione della tendenza a lungo termine nella prossima settimana. Tuttavia, il pacchetto di stimolo statunitense appena concordato ha probabilmente svalutato il valore equo del dollaro USA. Nel complesso, sembra probabile che il dollaro USA aumenterà durante la prossima settimana.

Grafico settimanale dell'indice del dollaro USA

Indice S&P 500

Il principale indice di borsa degli Stati Uniti - il più grande indice di mercato al mondo - ha fatto il suo più forte aumento settimanale negli ultimi decenni dopo aver chiuso alla sua chiusura settimanale più bassa degli ultimi tre anni la scorsa settimana.

Abbiamo visto questo rimbalzo rialzista a causa dell'accordo americano su un nuovo rimbalzo rialzista quando l'amministrazione e il Congresso statunitensi hanno lanciato un pacchetto di stimolo e salvataggio da 2.200 miliardi di dollari, ma Il peggioramento della situazione della Grande Depressione riguardo alla domanda e alla produzione significa che un tale ritracciamento fiducioso sarà quasi sicuramente una buona opportunità di vendita per la prossima settimana. È improbabile che abbiamo ancora visto la depressione di questo mercato orso.

Grafico settimanale S&P 500

Petrolio greggio WTI

Il greggio WTI ha nuovamente perso valore e si è chiuso alla sua chiusura settimanale più bassa in 18 anni. Il peggioramento della situazione simile alla Grande Depressione riguardo alla domanda e alla produzione a livello globale, e non solo negli Stati Uniti, significa che molto probabilmente vedremo un altro calo nella prossima settimana. Gli orsi dovrebbero tenere presente che il livello di 20 $ vicino al prezzo attuale può fungere da supporto, almeno per un pò.

petrolio greggio WTI settimanale

Conclusione

Questa settimana prevedo che le migliori operazioni sono probabilmente short sull'indice S&P 500 e sul greggio WTI.

Circa l'autore
Adam Lemon
Adam è un trader Forex che ha lavorato nei mercati finanziari per oltre 12 anni, inclusi 6 anni con Merrill Lynch. Adam è certificato nella Gestionedi Fondi e nella Gestione di investimenti dal Chartered Institute for Securities & Investment del Regno Unito.
Coppie Valute:
Commenti

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

0 Commenti degli utenti
Aggiungi un Commento

exclamation mark

Assicurati che i tuoi commenti siano appropriati e che non promuovano servizi o prodotti, partiti politici, materiale della campagna o proposte di votazione. I commenti che contengono linguaggio abusivo, volgare, offensivo, minaccioso o molesto o attacchi personali di qualsiasi tipo verranno eliminati. Verranno rimossi anche i commenti che includono contenuti inappropriati.

Maggiori informazioni
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.