Analisi Tecnica EUR/USD: Rialzisti Lottano per Mantenere i Guadagni

Sul lungo termine, la coppia EUR/USD sembra aver completato una rottura rialzista dal canale ascendente.

  • Mercoledì la coppia euro/dollaro (EUR/USD) ha restituito alcuni dei guadagni precedenti, poiché i mercati hanno ridimensionato alcune delle grandi mosse viste il giorno prima, e dopo che i dati dell'eurozona hanno mostrato numeri deludenti sulla produzione industriale.
  • Recentemente, il cambio EUR/USD è salito al livello di resistenza 1,0888, il suo massimo da febbraio, sulla scia di dati sull'inflazione statunitense più deboli del previsto, che hanno scosso le aspettative per i futuri rialzi dei tassi di interesse statunitensi.
  • Tuttavia, la coppia si è poi stabilizzata attorno al livello di 1,0845 al momento della stesura di questo articolo.

brokers-we-recommend Brokers di Forex Raccomandati nella Tua Regione

Vedi l'elenco completo dei Broker see-full-broker

Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione Europea, ha dichiarato che la produzione industriale nell'Eurozona è scesa dell'1,1% su base mensile a settembre, superando le aspettative di un calo dell'1,0% e rappresentando un peggioramento rispetto alla crescita dello 0,6% di agosto. Inoltre, la produzione industriale è scesa del 6,9% su base annua a settembre, in calo rispetto alla lettura precedente del -5,1% e al di sotto delle aspettative del -6,3%. Al contempo, i dati deludenti sono in conflitto con la recente narrazione del mercato che suggerisce che il “picco del pessimismo” è stato raggiunto in termini di economia dell’Eurozona e del prezzo dell’euro. Ovviamente, questa narrazione ha in parte sostenuto il recente rally del cambio EUR/USD al di sopra del livello di resistenza di 1,08.

Nel complesso, durante la sessione di mercoledì l'euro si è indebolito rispetto a tutti i suoi concorrenti del G10. Tuttavia, il calo del cambio EUR/USD è stato, in parte, anche dovuto ad una reazione ai massicci guadagni dell'1,68% registrati il giorno prima, a suggerire che vi fosse un elemento di presa di profitto da parte dei partecipanti al mercato. Commentando la performance, Charalambos Pissouros, analista di XM.com, ha dichiarato: "Ieri il dollaro si è ritirato su tutta la linea dopo che i dati sull'inflazione statunitense più accomodanti del previsto hanno aggiunto ulteriore credibilità alla convinzione degli investitori. Inoltre, l'inasprimento del ciclo dei tassi da parte della Federal Reserve potrebbe essere terminato, anche se il presidente della Fed Powell e i suoi colleghi hanno recentemente minimizzato tali aspettative”.

Secondo un annuncio ufficiale, il tasso di inflazione principale per l’indice dei prezzi al consumo statunitense è sceso al 3,2% su base annua in ottobre dal 3,7% di settembre, mentre il tasso di base è sceso al 4,0% su base annua dal 4,1%, con le aspettative che fosse superiore solo di un punto decimale. Inoltre, "insieme al dollaro, anche i rendimenti dei titoli del Tesoro sono diminuiti, con il tasso di interesse sulle obbligazioni a 10 anni che è sceso di circa 20 punti base, mentre secondo i futures sui fondi Fed, la probabilità di un altro rialzo della Fed è scesa a zero", ha aggiunto l'analista di XM.com. Nel frattempo, gli investitori si aspettano ora circa 100 punti base e tagli ai tassi di interesse per il prossimo anno, con una probabilità dell’80% che il primo taglio venga effettuato a maggio”.

EUR/USD oggi: aspettative e analisi

Non c'è stato quasi alcun cambiamento nella performance della coppia valutaria EUR/USD da ieri, poiché ha mantenuto i guadagni derivanti dal rimbalzo al rialzo dopo i dati sull'inflazione negli Stati Uniti. Si tratta di una mossa importante per interrompere la tendenza generale al ribasso. Pertanto, come accennato in precedenza, la tendenza cambierà costantemente al rialzo spostandosi verso il livello di resistenza psicologica di 1.1000. D'altra parte, secondo la performance del grafico giornaliero qui sotto, gli orsi della coppia di valute sono tornati verso i livelli di supporto di 1.0770 e 1.0650, una minaccia per l'attuale correzione e un ritorno ad un più forte controllo degli orsi.

Oggi, l’euro/dollaro sarà influenzato dalla disponibilità o meno degli investitori a correre rischi. Oltre alla reazione alle nuove dichiarazioni del governatore della Banca centrale europea Lagarde. Poi l’annuncio del numero di richieste settimanali di disoccupazione negli Stati Uniti, la lettura del Philadelphia Industrial Index e del tasso di produzione industriale statunitense, poi le dichiarazioni di alcuni membri della politica della Banca Centrale americana.

Previsioni dei prezzi EUR / USD per i prossimi giorni

La coppia EUR/USD continua a essere scambiata su diversi livelli al di sopra della media mobile a 100 ore, nonostante il pullback di mercoledì. Di conseguenza, la coppia EUR/USD ha ancora più spazio per salire prima di raggiungere livelli di ipervenduto sull'RSI a 14 ore. Nel breve termine, la coppia EUR/USD sembra essere scambiata all’interno di un canale di tendenza al ribasso limitato. Anche il MACD in quell'intervallo di tempo sembra supportare la tendenza al ribasso dopo aver completato un crossover ribassista. Pertanto, gli orsi cercheranno di estendere gli attuali ribassi verso 1,0799 o inferiore fino al supporto a 1,0741. D'altra parte, i rialzisti cercheranno di avventarsi su qualsiasi pullback intorno a 1,0891 o superiore fino alla resistenza a 1,0943.

Sul lungo termine, la coppia EUR/USD sembra aver completato una rottura rialzista dal canale ascendente. Anche il MACD giornaliero sembra supportare il trend rialzista dopo aver completato un crossover rialzista. Pertanto, i rialzisti cercheranno di cavalcare l'attuale serie vincente verso 1.1008 o superiore fino alla resistenza a 1.1152. D'altra parte, gli orsi mireranno ai profitti a lungo termine intorno a 1,0695 o inferiori per supportare a 1,0542.

Grafico giornaliero EUR/USD

Pronto a fare trading con la nostra analisi tecnica Forex giornaliera? Abbiamo stilato un elenco delle migliori piattaforme di trading forex online con cui vale la pena fare trading.

Mahmoud Abdallah
Mahmoud lavora a tempo pieno nei mercati valutari da 12 anni. Offre analisi, articoli e raccomandazioni sui siti Web più rinnovati e specializzati nei mercati finanziari globali e la sua esperienza ha suscitato molto interesse tra gli operatori. Lavora fornendo analisi tecniche, notizie di mercato, segnali gratuiti con follow-up per almeno 12 ore al giorno e mira a semplificare il trading di valuta e il concetto di trading per il suo pubblico.