Coppie in Primo Piano Questa Settimana: FTSE 100, DAX, USD/CHF, EUR/USD, Oro, GBP/USD, USD/CAD, Dow Jones 30

Anche questa settimana i mercati Forex sono stati dominati dalla debolezza del Dollaro statunitense, mentre gli indici europei si sono rafforzati.

brokers-we-recommend Brokers di Forex Raccomandati nella Tua Regione

Vedi l'elenco completo dei Broker see-full-broker

FTSE100

Il FTSE 100 inizialmente si è ritirato nel corso della settimana di negoziazione, ma ha trovato abbastanza supporto vicino al livello 7360 per cambiare la situazione e mostrare segni di vita. La candela settimanale è un martello e suggerisce che continueremo a salire, forse raggiungendo il livello superiore di 7700. Se riusciamo a superare il livello 7700, con un tempo sufficiente potremmo raggiungere il livello 7900. Vale la pena notare che anche la sottostante EMA a 200 settimane ha offerto un supporto significativo.

Grafico settimanale FTSE 100

DAX

L'indice tedesco DAX ha registrato un notevole rialzo nel corso della settimana di negoziazione, chiudendo appena sotto i massimi recenti e sembra sia pronto a salire molto più in alto. Detto questo, siamo un po’ sovraestesi, quindi non sorprendetevi affatto se dovessimo ottenere un qualche tipo di pullback. Il pullback dovrebbe offrire un valore di cui molte persone saranno disposte a trarre vantaggio, con il livello di 15.500€ che rappresenta un importante livello di supporto, proprio insieme all'EMA a 50 settimane.

Grafico settimanale DAX

USD/CHF

Il dollaro americano è sceso in modo piuttosto significativo nel corso della settimana di negoziazione contro quasi tutti i suoi cross, e il franco svizzero non è stato diverso. Il mercato ha testato il livello 0,87, per poi crollare leggermente al di sotto di quel livello. A parità di condizioni, è probabile che la coppia USD/CHF continui a vedere molta pressione negativa nel caso in cui continuassimo a vedere molta pressione al ribasso sui rendimenti statunitensi. Se il mercato obbligazionario dovesse continuare a subire forti pressioni al ribasso, allora penso che il franco svizzero continuerà a trarne beneficio. Detto questo, cerca un rimbalzo a breve termine che puoi iniziare a svanire ai primi segni di esaurimento.

Grafico settimanale USD/CHF

EUR/USD

L'euro inizialmente ha tentato il rally nel corso della settimana di negoziazione, ma l'EMA a 200 settimane vicino al livello di 1,10 ha rappresentato una barriera importante. Il ritiro da quel livello dimostra che continuiamo a vedere molta volatilità. Al di sotto, il rapporto 1,0850 è un livello di supporto significativo a cui dobbiamo prestare molta attenzione, dunque potrebbe essere una situazione in cui continueremo a fare trading in quest'area, ma se dovessimo crollare sotto il fondo della candela, allora è possibile che la coppia EUR/USD possa raggiungere l'EMA a 50 settimane. D’altro canto, se dovessimo superare la candela settimanale, si aprirebbe la possibilità di un passaggio al livello di 1,1250.

Grafico settimanale EUR/USD

Oro

I mercati dell'oro sono esplosi al rialzo durante la settimana di negoziazione, chiudendo vicino ai recenti massimi storici. Detto questo, probabilmente vale la pena notare che abbiamo visto quest’area agire come una barriera importante, quindi anche se sembra molto rialzista, non sorprendetevi affatto se questo mercato scenderà. In tal caso, il livello dei 2000 dollari sarà un’area a cui molte persone presteranno molta attenzione. Anticiperei che molti cacciatori di valore torneranno sul mercato per trarre vantaggio da questa mossa, ma se dovessimo crollare sotto quel livello, allora potremmo scendere fino all'EMA a 50 settimane. Al contrario, se superiamo il livello dei 2080 dollari, l’oro decollerà di nuovo.

Grafico settimanale XAU/USD

GBP/USD

La sterlina britannica si è rafforzata durante la settimana, testando l'EMA a 200 settimane. L'EMA a 200 settimane è ovviamente un'area a cui molte persone presteranno attenzione, e un ritiro da quel livello potrebbe essere un segnale che la coppia GBP/USD è pronta a ritirarsi per trovare acquirenti. D’altro canto, se superiamo l’EMA a 200 settimane, penso che la sterlina britannica continuerà a rafforzarsi. A quel punto, anticiperei che la sterlina britannica potrebbe raggiungere il livello di 1,30.

Grafico settimanale GBP/USD

USD/CAD

Inizialmente il dollaro USA ha tentato un lieve rally durante la settimana di negoziazione, per poi crollare al livello di 1,35. La sottostante media mobile esponenziale a 50 settimane offre supporto, ma penso che molto probabilmente si verificherà una situazione in cui scenderemo al livello di 1,3320, un'area che ha rappresentato importanza per la coppia USD/CAD in precedenza. La dimensione della candela suggerisce che c'è molto slancio, ma stiamo chiaramente iniziando a diventare ipervenduti sul grafico giornaliero, quindi penso che a questo punto qualsiasi rally offrirà l'opportunità di iniziare ad acquistare nuovamente dollari canadesi.

Grafico settimanale USD/CAD

Dow Jones 30

Il Dow Jones 30 è decollato in rialzo nel corso della settimana, e ora si trova ben al di sopra del livello di 36.000. In definitiva, un pullback a breve termine offre un’opportunità di acquisto in un mercato che è stato molto rialzista per qualche tempo. Da quello che posso dire, il livello sottostante dei 35.700 fornisce un supporto significativo, e chiaramente siamo in un periodo dell'anno in cui molte persone si precipitano nel mercato azionario per dare il via al cosiddetto "rally di Babbo Natale".

Grafico settimanale Dow Jones

Pronto a fare trading con le nostre previsioni settimanali sul Forex? Abbiamo selezionato per te le migliori piattaforme di trading valutario del settore.

Christopher Lewis
Christopher Lewis è un trader Forex da diversi anni. Scrive sul Forex per molte pubblicazioni online, incluso il suo sito, giustamente chiamato The Trader Guy.