Divulgazione dell'inserzionista
DailyForex.com aderisce a rigide linee guida per preservare l'integrità editoriale per aiutarti a prendere decisioni con fiducia. Alcune delle recensioni e dei contenuti che presentiamo in questo sito sono supportati da collaborazioni affiliate da cui questo sito Web potrebbe ricevere denaro. Ciò può influire su come, dove e su quali società/servizi che esaminiamo e scriviamo. Il nostro team di esperti lavora per rivalutare continuamente le recensioni e le informazioni che forniamo su tutti i migliori broker Forex / CFD qui presenti. La nostra ricerca si concentra fortemente sulla custodia dei depositi da parte del broker e sull'ampiezza della sua offerta ai clienti. La sicurezza viene valutata in base alla qualità e alla lunghezza dei precedenti del broker, oltre all'ambito della posizione normativa. I principali fattori nel determinare la qualità dell'offerta di un broker includono il costo del trading, la gamma di strumenti disponibili per il trading e la facilità d'uso generale per quanto riguarda l'esecuzione e le informazioni di mercato.

Analisi EUR/USD: Performance Stabile in Attesa di Notizie

Arriva l'atteso aumento del tasso di cambio EUR/USD, poiché il dollaro USA inizia ad indebolirsi. Il prezzo si è stabilito intorno a 1.0855, in attesa di fattori significativi. Analisti prevedono ulteriori rafforzamenti oltre 1.0775.

  • L'aumento del tasso di cambio EUR/USD della scorsa settimana era atteso, come previsto nella previsione per la settimana successiva emessa lunedì scorso, che indicava che il dollaro USA era pronto per un calo.
  • Di conseguenza, il prezzo dell'EUR/USD si è avvicinato al livello di resistenza di 1.0888 e, dall'inizio delle negoziazioni di questa settimana, si è mosso in un intervallo stretto in attesa di forti fattori, stabilizzandosi intorno al livello di 1.0855 al momento dell'analisi.

Grafico EUR/USD Oggi 27/02: Performance Stabile (Grafico)

In generale, la chiamata si basava sulla convinzione che, sebbene il dollaro USA fosse ancora favorito, sarebbe stata necessaria una certa consolidazione dei guadagni, e ciò avrebbe consentito alla coppia di valute EUR/USD di salire. Questo è successo, e questa settimana è probabile che si assista a una performance simile. A questo proposito, gli analisti di UBS affermano: "L'indice del dollaro USA sta facendo fatica a superare il livello di 105. Sebbene guadagni aggiuntivi del dollaro siano ancora possibili nel breve termine, vediamo anche dei limiti ai guadagni del dollaro USA".

Durante la sessione di trading di venerdì 1° marzo, possiamo osservare alcune lievi salite nel tasso di cambio dell'euro rispetto al dollaro USA, con riequilibri alla fine del mese. Secondo gli analisti di Credit Agricole, "La fine di febbraio potrebbe assistere a vendite di dollari USA da parte degli investitori istituzionali che stanno riequilibrando i loro portafogli azionari globali". Infatti, i mesi durante i quali i mercati azionari globali sono saliti hanno visto tipicamente il dollaro USA sotto pressione alla fine del mese su base giornaliera. Questo è dovuto al riequilibrio dei flussi di copertura".

Nel frattempo, i mercati statunitensi continuano a segnare massimi storici, sostenuti dalle azioni tecnologiche del Magnificent Seven e dalle azioni AI di Nvidia. Pertanto, ciò potrebbe portare a una buona vendita di dollari alla fine del mese mentre i gestori di portafogli riequilibrano la loro esposizione al cambio estero. Guardando a livelli specifici nel tasso di cambio EUR/USD, non sarebbe sorprendente vedere ulteriori rafforzamenti delle posizioni sopra 1.0775, che è la zona di supporto. In definitiva, notiamo che la coppia non ha chiuso al di sotto di questo livello su base settimanale dall'inizio di dicembre.

Migliori Broker Forex

    L’euro salirà nei prossimi giorni?

    A questo proposito, Quek Sir Liang, analista di mercato della United Overseas Bank, afferma: “In generale, finché non viene violato il livello di 1,0775 (il livello di supporto precedentemente forte a 1,0760), l’euro potrebbe avvicinarsi nuovamente al livello di 1,0895”. Tuttavia, il potenziale di rialzo oltre questo livello (1,0895) resterà probabilmente limitato; "A questo punto, la prossima grande resistenza a 1,0935 sembra fuori portata", aggiunge l'analista. Gli analisti hanno inoltre affermato: “La coppia EUR/USD sembra essere già sopravvalutata, e richiederà una rinnovata espansione del tasso di cambio EUR/USD e/o un ulteriore restringimento dello spread di rendimento delle obbligazioni tedesche per vedere la coppia salire su un piano sostenibile”.

    Secondo i dati del Calendario Economico, l'evento principale per l'euro questa settimana è la pubblicazione dei dati sull'inflazione. Giovedì verranno pubblicati i dati sull'inflazione tedesca, ciascuno stato separatamente, con la fetta più ampia alle 09:00 GMT, per culminare con il dato tedesco completo alle 13:00. (La previsione è del 2,6% su base annua). Ovviamente, se ci sarà qualche sorpresa sull'inflazione nel comunicato dell'Eurozona di venerdì, sarà stato segnalato dal comunicato tedesco, quindi non sorprendetevi se giovedì sarà il giorno più importante per l'euro.

    Venerdì, i mercati prevedono che il tasso di inflazione dell'Eurozona sia del 2,9% anno su anno per febbraio, in ribasso rispetto al 3,3% di gennaio. Tuttavia, una sorpresa al ribasso aumenterebbe le scommesse sul taglio dei tassi d'interesse da parte della Banca Centrale Europea, indebolendo l'euro. Al contrario, le sorprese al rialzo resisterebbero ai tagli dei tassi e confermerebbero la recente resilienza dell'euro contro la sterlina e il dollaro USA.

    Analisi tecnica e previsioni EUR/USD oggi:

    Secondo la performance del grafico giornaliero qui sopra, il prezzo della coppia di valute EUR/USD è stabile attorno ai recenti guadagni di rimbalzo al rialzo e alla tendenza generale a diventare rialzista. Tecnicamente i rialzisti devono portare la coppia di valute verso la resistenza psicologica di 1.1000 il più presto possibile. Come accennato in precedenza, ciò richiede una debolezza nei risultati degli importanti dati economici americani di questa settimana, rappresentati dall’annuncio della lettura dell’inflazione statunitense preferita dalla Federal Reserve e dalla lettura del tasso di crescita economica degli Stati Uniti. D'altro canto, se nello stesso periodo il prezzo dell'euro/dollaro ritornasse verso il livello di supporto di 1.0750, gli attuali tentativi di ripresa sarebbero minacciati.

    In generale, preferiamo comunque vendere l'Euro/Dollaro ad ogni livello in aumento.

    Pronto a fare trading con le nostre previsioni Forex giornaliere? Ecco un elenco di alcuni dei migliori broker forex regolamentati da verificare.

    Mahmoud Abdallah
    Informazioni su Mahmoud Abdallah
    Mahmoud lavora a tempo pieno nei mercati valutari da 12 anni. Offre analisi, articoli e raccomandazioni sui siti Web più rinnovati e specializzati nei mercati finanziari globali e la sua esperienza ha suscitato molto interesse tra gli operatori. Lavora fornendo analisi tecniche, notizie di mercato, segnali gratuiti con follow-up per almeno 12 ore al giorno e mira a semplificare il trading di valuta e il concetto di trading per il suo pubblico.

    Recensioni di broker Forex più visitate