Divulgazione dell'inserzionista
DailyForex.com aderisce a rigide linee guida per preservare l'integrità editoriale per aiutarti a prendere decisioni con fiducia. Alcune delle recensioni e dei contenuti che presentiamo in questo sito sono supportati da collaborazioni affiliate da cui questo sito Web potrebbe ricevere denaro. Ciò può influire su come, dove e su quali società/servizi che esaminiamo e scriviamo. Il nostro team di esperti lavora per rivalutare continuamente le recensioni e le informazioni che forniamo su tutti i migliori broker Forex / CFD qui presenti. La nostra ricerca si concentra fortemente sulla custodia dei depositi da parte del broker e sull'ampiezza della sua offerta ai clienti. La sicurezza viene valutata in base alla qualità e alla lunghezza dei precedenti del broker, oltre all'ambito della posizione normativa. I principali fattori nel determinare la qualità dell'offerta di un broker includono il costo del trading, la gamma di strumenti disponibili per il trading e la facilità d'uso generale per quanto riguarda l'esecuzione e le informazioni di mercato.

Analisi EUR/USD: La Tendenza al Ribasso Si Rafforza

L'EUR/USD si è indebolito a 1.0730 dopo dati USA solidi. Prospettive miste: Danske Bank prevede tagli anticipati, ING Bank vede ribasso temporaneo. Tecnicamente, un calo sotto 1.0800 potrebbe causare ulteriori ribassi.

Grafico EUR/USD Oggi 2/4 - Il Trend al Ribasso si Rafforza

  • All'inizio della settimana di trading, i dati economici positivi degli Stati Uniti hanno permesso agli orsi di guidare il cambio EUR/USD verso livelli di supporto più profondi.
  • La coppia euro dollaro ha toccato il livello più basso in un mese e mezzo a 1.0730.
  • L'EUR/USD potrebbe rimanere basso in attesa della reazione ai dati sull'occupazione negli Stati Uniti annunciati questa settimana.
  • Come ho già menzionato, il livello di supporto di 1.0800 aprirà la strada affinché gli orsi spostino l'euro dollaro verso livelli di supporto più forti.

Importanti Dati dagli Stati Uniti

Secondo i risultati dei dati del Calendario Economico, il PMI Manifatturiero ISM degli Stati Uniti è salito a un livello di lettura di 50,3 a marzo 2023, rispetto a una lettura di 47,8 a febbraio e superando le aspettative di mercato di 48,4. Ovviamente, questo rappresenta la prima crescita nel settore manifatturiero dopo 16 mesi di contrazione. Ci sono state tendenze positive nella domanda, con indicatori come l'Indice di Nuovi Ordini (51,4 rispetto a 49,2 il mese precedente) e l'Indice di Nuovi Ordini di Esportazione (51,6, lo stesso valore di febbraio) che mostrano espansione, mentre il carico di ordini (a 46,3) è rimasto a un livello moderato di contrazione. Le aziende partecipanti hanno anche aumentato significativamente i loro livelli di produzione (54,6 rispetto a 48,4). D'altra parte, le cifre sull'occupazione hanno continuato a diminuire (47,4 rispetto a 45,9). Allo stesso tempo, i prezzi hanno continuato a salire moderatamente al 55,8 rispetto a 52,5, trainati dai costi delle materie prime volatili.

La spesa per la costruzione negli Stati Uniti è diminuita dello 0,3% rispetto al mese precedente a febbraio 2024, dopo un calo dello 0,2% nel mese precedente e sfidando le aspettative di mercato di un aumento dello 0,7%. Questo segna il secondo calo consecutivo della spesa per la costruzione, guidato da una diminuzione delle spese per la costruzione pubblica (-1,2%). Nel frattempo, le spese per la costruzione privata sono rimaste invariate, con un aumento dello 0,7% nella costruzione residenziale compensato da una diminuzione dello 0,9% nella costruzione non residenziale. Su base annua, la spesa per la costruzione è cresciuta del 10,7% a febbraio.

Migliori Broker Forex

    Il prezzo dell'euro salirà nei prossimi giorni?

    A tal proposito, gli analisti del mercato forex presso Danske Bank vedono potenziale per il tasso di cambio dell'euro contro il dollaro (EUR/USD) di salire al livello di resistenza psicologica di 1.10 su base mensile, ma prevedono un nuovo calo al livello di supporto di 1.05 nel corso di un periodo di 12 mesi. Al contrario, ING Bank vede spazio per un calo dell'euro rispetto al dollaro statunitense (EUR/USD) nel breve termine a causa di commenti da "falco" della Federal Reserve, ma si aspettano guadagni significativi fino a 1.14 entro la fine dell'anno. Durante la settimana, la coppia EUR/USD è scesa ai suoi livelli più bassi in 5 settimane, rimanendo al di sotto del livello psicologico di 1.0800 per il linguaggio aggressivo della Federal Reserve.

    Per quanto riguarda la politica della Federal Reserve degli Stati Uniti, il presidente Powell ha adottato una posizione ampiamente hawkish nei suoi discorsi lo scorso mercoledì. Secondo Powell, la Federal Reserve ha bisogno di vedere almeno due mesi di dati per assicurarsi che l'inflazione negli Stati Uniti si stia dirigendo verso il 2% e che c'è bisogno di ulteriori progressi prima di sostenere un taglio dei tassi d'interesse.

    In questo contesto, ha aggiunto di non aver fretta a tagliare i tassi di interesse, e gli ultimi dati suggeriscono che potrebbero esserci meno tagli dei tassi di interesse quest'anno, specialmente dal momento che i dati più recenti sono stati generalmente deludenti. A seguito di questi commenti, i mercati ora si aspettano una probabilità leggermente più bassa, inferiore al 70% precedente, che la Federal Reserve tagli i tassi d'interesse al meeting di politica di giugno, a circa il 65%.

    Danske Bank si aspetta comunque che la Federal Reserve degli Stati Uniti si allenti man mano che l'economia peggiora. Ha detto: "Ci aspettiamo che il trend disinflazionistico attuale consenta alla Fed di tagliare prima di quanto previsto dal mercato a maggio, seguita da altri due tagli trimestrali durante l'anno." Danske ha aggiunto; "Nel breve termine, crediamo che la prospettiva di un taglio anticipato della Fed rappresenti un rischio al rialzo per la valuta, e forse i mercati sono diventati anche troppo ottimisti riguardo all'eccezionalismo degli Stati Uniti e troppo pessimisti riguardo ai dati economici dalla zona euro e dalla Cina". Tuttavia, ha aggiunto: "Strategicamente, manteniamo il nostro bias positivo per il dollaro statunitense, poiché la storia della crescita strutturale sembra molto più forte rispetto al resto del mondo".

    ING Bank ha commentato: "Dati di attività migliori e stabilità dei prezzi hanno sostenuto i tassi di interesse degli Stati Uniti e il dollaro nei primi mesi dell'anno. Tuttavia, secondo la banca; "L'impegno della Fed ad allentare suggerisce che il trend al ribasso del dollaro sta già iniziando a manifestarsi adesso. Ci aspettiamo che la narrazione di un atterraggio morbido guadagni slancio nei prossimi mesi e che i differenziali del dollaro si muovano per vedere la coppia di valute EUR/USD salire dolcemente al di sopra del consenso di fine anno a 1.10."

    Inoltre, secondo Credit Agricole Bank: "Ci aspettiamo che sia la Fed che la BCE inizino a tagliare i tassi di interesse nel 2024, ma riteniamo che il Consiglio direttivo ridurrà i tassi più aggressivamente rispetto al FOMC." Ha aggiunto che l'euro "sarà una delle valute che si comporteranno peggio nel 2024 a causa della politica più accomodante della BCE e delle preoccupazioni in corso per le prospettive della zona euro". Infine, secondo Credit Agricole Bank il tasso di cambio EUR/USD dovrebbe raggiungere 1.05 entro la fine del 2024.

    Tuttavia, Westpac si aspetta un tono costruttivo per il dollaro statunitense nel breve termine e ha aggiunto: "Sembra destinato a salire, con BCE, Banca d'Inghilterra e Banca del Canada tutte pronte a tagliare i tassi a giugno, mentre le aspettative di taglio dei tassi della Fed a giugno rischiano di essere ridimensionate." Secondo Westpac, la coppia EUR/USD potrebbe rimanere all'interno di un intervallo, ma il livello di supporto di 1.0700 sembra sempre più vulnerabile mentre il dollaro statunitense rimane forte. NatWest, dal canto suo, si aspetta che la coppia EUR/USD raggiunga 1.15 entro la fine del 2024.

    Analisi Tecnica e Previsioni dell'EUR/USD:

    Il continuo slancio del dollaro statunitense contro le altre principali valute all'ombra della politica falca della Federal Reserve statunitense garantirà che gli orsi controllino le performance della coppia di valute EUR/USD. Tecnicamente, se gli orsi oltrepassano il livello di supporto psicologico di 1.0800, gli garantirà  ulteriori movimenti verso il basso. Come menzionato, i prossimi livelli di supporto più importanti 1.0745 e 1.0670 sposteranno gli indicatori tecnici verso forti livelli di ipervenduto. In definitiva, la coppia euro-dollaro rimarrà sotto pressione al ribasso fino a quando il mercato e il dollaro reagiranno all'annuncio dei dati sull'occupazione negli Stati Uniti alla fine della settimana.

    Pronto a fare trading con le nostre previsioni EUR/USD giornaliere? Ecco un elenco di alcuni dei migliori broker forex regolamentati in Italia da verificare.

    Mahmoud Abdallah
    Informazioni su Mahmoud Abdallah
    Mahmoud lavora a tempo pieno nei mercati valutari da 12 anni. Offre analisi, articoli e raccomandazioni sui siti Web più rinnovati e specializzati nei mercati finanziari globali e la sua esperienza ha suscitato molto interesse tra gli operatori. Lavora fornendo analisi tecniche, notizie di mercato, segnali gratuiti con follow-up per almeno 12 ore al giorno e mira a semplificare il trading di valuta e il concetto di trading per il suo pubblico.

    Recensioni di broker Forex più visitate