Prende forma in Italia la"coalizione Ursula": tutti contro Salvini, Qualunque Sia il Costo

|

coalizione UrsulaDopo il suo buon risultato alle elezioni italiane di marzo 2018, Matteo Salvini ha dichiarato che la Lega era disposta a negoziare con tutti gli attori politici - "anche con il movimento a 5 stelle" - per formare un governo stabile. "La decisione non è" Salvini o morte ", ha detto il leader dell'estrema destra per minimizzare. In realtà lo è sempre stato.

Il fiasco di questo esperimento politico senza precedenti dopo 14 mesi di coalizione tra la Lega e l' M5S stava arrivando. Anche se forse non è così veloce. Così caotico. In piena pausa estiva, il Ministro degli Interni,  Matteo Salvini, ha approfittato del suo tempo nei sondaggi per lanciare il suo assalto al potere orchestrando una mozione di censura contro il Primo Ministro Giuseppe Conte. L'obiettivo: convocare elezioni anticipate.

Conte ha preferito dimettersi martedì prima che fosse votata la sua censura, lasciando il paese in un dilemma politico contro il tempo. Roma deve presentare i suoi bilanci a Bruxelles in autunno ed evitare un aumento delle tasse che potrebbe essere devastante per l'economia nazionale. Cosa fare tornare alle urne, come chiede Salvini, o fare affidamento sulla "democrazia dell'ufficio" per mettere insieme un governo provvisorio che salvi il legislatore?

"Coalizione Ursula" o tutti contro Salvini

Il primo scenario è la cosiddetta "coalizione Ursula", italianizzata "Orsola", che può essere facilmente riassunta in un "tutti contro Salvini". Questa strategia, che sta guadagnando peso tra i legislatori italiani, prevede la costruzione di un fronte comune con tutte le parti che hanno sostenuto la tedesca Ursula von der Leyen come presidente della Commissione europea. Potrebbe avere diverse versioni pratiche: da un'alleanza minima tra il PD, M5S e Forza Italia.

Il PD e l'M5S potrebbero governare se decidessero di separare le loro differenze e cercare un accordo senza il supporto di Berlusconi. Ma ciò li lascia con una maggioranza legislativa molto debole che potrebbe esplodere a causa delle tensioni interne nel PD tra l'ex segretario generale e l'ex primo ministro Matteo Renzi e l'attuale direttiva guidata da Nicola Zingaretti. Il primo vuole un accordo a tutti i costi che eviti elezioni anticipate a favore della destra, mentre il secondo non vede chiaramente alleato con i populisti che criticano da mesi. Se il PD si guastasse, il governo sarebbe caduto e il paese sarebbe tornato alla scatola di uscita.

Con o senza l'appoggio di Berlusconi, il risultato sarebbe un dirigente filo-europeo di simpatia per Bruxelles che disattiverebbe la riforma fiscale di Salvini che l'Unione Europea teme di mettere seriamente in pericolo la terza più grande economia dell'eurozona. Vi è anche un ulteriore incentivo per le parti, in particolare l'M5S, che rischiano di perdere diversi seggi in una nuova data elettorale. Tuttavia, gli analisti vedono duramente che questa patch politica potrebbe porre fine ai tre anni e mezzo di mandato che restano avanti.

Il team DailyForex è composto da esperti analisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo, che osservano giornalmente il mercato per offrire prospettive uniche e analisi utili che possono contribuire a migliorare il tuo trading Forex.